COSTI DI GESTIONE DEL CAMPER - In Camper

Vai ai contenuti
Una delle domande più frequenti che ci viene fatta da chi sarebbe interessato all'acquisto del loro primo camper è:
"ma quanto mi costa mantenere un camper?"  "a quali spese fisse vado incontro se acquisto un camper?"

Noi proviamo a riassumere in linea di massima i Costi di gestione per mantenere il nostro camper

 
  • Assicurazione. Sul costo dell’assicurazione del nostro camper incidono vari fattori come ad esempio: il valore di mercato, la regione insieme alla città di residenza, il peso a pieno carico (indicato nel libretto), e le polizze accessorie (cristalli, furto, incendio ecc.). Il costo dell’assicurazione può variare  dai 300 ai 1000 euro/annui. Esistono anche agevolazioni, come la possibilità di sospendere la polizza per i mesi in cui il camper non viene usato o quella di ottenere un contratto attraverso associazioni del settore convenzionate con gruppi assicurativi e ancora formula legata alla polizza auto ed ottenere così delle riduzioni di prezzo.
  • Tassa di proprietà (Bollo). La tassa di proprietà, più comunemente conosciuta come “bollo” è una tassa sul possesso del veicolo. Essa viene calcolata in base ai Kw del mezzo, e alla Regione di residenza. Per quanto riguarda il camper questa è una spesa piuttosto contenuta inquanto si  aggira dai 50 ai 100 euro/annui.
  • Parcheggio. Se non si possiede un luogo idoneo da adibire a ricovero per il nostro camper bisogna pagare un parcheggio apposito. I luoghi di ricovero per i camper hanno canoni mensili o annuali e solitamente si aggirano fra 50 e i 100 euro/mensili, in base alla località e tipologia (all’aperto o in struttura coperta).
  • Tagliando. Il tagliando è un appuntamento annuo molto importante soprattutto per un mezzo come un camper che deve sopportare lunghi viaggi, pesi importanti e deve garantire la massima affidabilità. Durante il tagliando, oltre che il cambio di olio, liquidi e filtri, bisogna effettuare anche la revisione dei vari impianti oltre che il corretto funzionamento di tutti i componenti. Per un tagliando completo le cifre si aggirano dai 300 ai 500 euro.
  • Manutenzione ordinaria. Detta anche “piccola manutenzione” fa riferimento a tutta quella serie di lavoretti spesso fatti dal camperista stesso per mantenere in salute il proprio camper sia all’esterno che all’interno. Ricordiamoci che sarebbe opportuno controllare annualmente tutte le sigillature e fare un controllo infiltrazioni e questo potrebbe far lievitare di parecchio i costi se ci rivolgiamo ad officine specializzate.
  • Revisione. Altra spesa che bisogna affrontare sul camper come per altri veicoli è la revisione. Essa viene effettuata dopo i primi 4 anni di vita e successivamente ogni due anni. In base al decreto interministeriale n. 317 del 3 agosto 2021 si spendono 45 euro recandosi agli uffici della Motorizzazione civile, mentre presso i centri privati autorizzati la cifra è di 54,95 euro, a cui vanno però sommati l’Iva al 22%, i diritti postali e la relativa commissione di pagamento, per un totale di circa 79 euro. Questi 79 euro sono 13,8 in più di quanto si pagava fino al primo novembre 2021.




Benvenuto su “In Camper”
 
Iscriviti al nostro Gruppo Facebook,
 
Installa subito la nostra WEB APP contenente la  CARD GRATUITA
e usufruisci da subito delle centinaia di sconti offerti dalle
Aziende convenzionate con il Gruppo




Torna ai contenuti